Merce conto vendita e vendita conto terzi. Vendere all’estero la merce in conto vendita: vantaggi e svantaggi del conto vendita conto terzi.

Merce conto vendita export

La merce in conto vendita può rappresentare talvolta un canale commerciale efficace per promuovere i propri prodotti anche attraverso l’export.

Nel mercato russo in particolare la formula della merce conto vendita e la vendita conto terzi rappresentano un’opportunità che può incentivare la domanda del mercato, cerchiamo di capire come, i vantaggi e gli svantaggi.

Generalmente la catena distributiva è controllata da operatori specializzati, importatori e distributori, anche italiani, sono questi operatori economici che selezionano i prodotti da importare e curano tutte le formalità assicurando poi la promozione e la distribuzione sul territorio.

I rivenditori si rivolgono a questi intermediari, difficilmente infatti un singolo rivenditore si assumerebbe l’onere ed il rischio di un’importazione diretta di prodotti che intende commercializzare.

La formula della merce conto vendita può rappresentare una efficace modalità commerciale per accedere con più facilità al canale commerciale degli importatori e distributori.

Attraverso la vendita conto terzi infatti un intermediario può disporre di merce conto vendita già sdoganata e presente nei propri magazzini nel territorio senza dovere anticipare finanziariamente il costo di acquisto.

La formula della vendita conto terzi quindi consente di avere all’azienda che intende esportare i propri prodotti e vendere all’estero una via prioritaria nella scelta e nella considerazione degli intermediari esteri della catena di distribuzione.

Il potenziale acquirente inoltre ha la possibilità di vedere la merce, soprattutto la merce in conto vendita è subito disponibile e pronta per essere ritirata, questa modalità di vendita ovviamente facilita il processo di acquisto.

Nell’ambito della merce conto vendita e della vendita conto terzi per l’export se da un punto di vista commerciale risultano evidenti i vantaggi risulta però necessario anche approfondire gli aspetti giuridici connessi.

Merce conto vendita e vendita conto terzi. Vendere all’estero la merce in conto vendita: vantaggi e svantaggi del conto vendita conto terzi.

La merce conto vendita nel nostro ordinamento giuridico è disciplinata dal contratto estimatorio di cui all’articolo 1556 del Codice Civile. In sostanza una parte consegna all’altra una o più cose mobili e l’altra parte si impegna a pagarne il corrispettivo a meno che non restituisca i beni entro un certo termine. L’esempio classico è quello dei quotidiani per le edicole.

Nel caso della merce conto vendita per l’export da un punto di vista giuridico la cosa è più complicata. Il rapporto commerciale deve essere disciplinato direttamente tra le parti e soprattutto nel caso dell’export extra-UE, come nel caso del mercato russo, la merce una volta importata e sdoganata non può più essere restituita, non può insomma tornare indietro per le formalità doganali connesse e soprattutto per i dazi di importazione nella UE che non renderebbero conveniente l’operazione da un punto di vista economico.

Nel caso della merce conto vendita per l’export generalmente allo scadere del termine normalmente previsto nel nostro contratto estimatorio è contrattualmente previsto il mandato a vendere a prezzo di realizzo.

Il rapporto commerciale è quindi essenzialmente incentrato sulla fiducia che viene riposta nella parte che opera per la vendita conto terzi. Il rischio connesso appare quindi evidente.

Tuttavia la formula della merce conto vendita è l’unica che permette di accedere a mercati esteri senza che l’azienda italiana si debba assumere il costo dell’investimento iniziale connesso ad un processo di internazionalizzazione.

Un costo comunque c’è lo stesso, la merce in conto vendita rappresenta è un investimento di risorse che sono temporaneamente improduttive, il costo di spedizione e gli oneri doganali di importazione vanno anticipati ed alla fine c’è il rischio della vendita a prezzo di realizzo.

La formula commerciale della merce conto vendita noi non la consigliamo e non la utilizziamo.

Dal nostro Portale in Russia import-italy.com però ci giungono talvolta delle richieste di acquisto di merce stock Made in Italy da parte di operatori economici russi. E’ possibile segnalare la propria disponibilità di merce stock:

MODULO DI OFFERTA DI VENDITA MERCE STOCK

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono

Oggetto

Messaggio

L’informativa Privacy in materia di protezione dei dati personali è visibile per l’Utente all’interno del Sito Web di Export Russia alla pagina: DEONTOLOGIA E PRIVACY

Inoltre abbiamo creato anche un altro strumento di facile utilizzo per le aziende che intendono procedere in modo autonomo senza necessariamente dovere ricorrere alla formula della merce conto vendita.

Nell’area download del sito web per i lettori del Blog è possibile scaricare il database delle aziende italiane in Russia, con questo strumento è possibile effettuare una presentazione dell’azienda e dei prodotti tramite telefono o mail (in italiano) direttamente agli importatori e distributori italiani in Russia, oltretutto per singole spedizioni inferiori a 1.000 USD l’acquirente può beneficiare della franchigia di esenzione doganale.

Merce conto vendita: il conto terzi per l’export

Merce conto vendita e vendita conto terzi. Vendere all’estero la merce in conto vendita: vantaggi e  svantaggi del conto vendita conto terzi.

Per i lettori del Blog è possibile scaricare la Guida al mercato russo nell’Area Download

Area download per scaricare Gratis la Guida al mercato russo e con la spiegazione delle tre regole fondamentali su come vendere in Russia.

L’ARTICOLO E’ INTERESSANTE? E’ POSSIBILE FARE DOMANDE!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>