Fatturare all estero: l’esenzione Iva estero, le fatture estere e l’esenzione Iva estero extra UE. L’emissione fattura a cliente estero.

Fatturare all’estero: guida extra UE

Fatturare all’estero è l’attività amministrativa connessa all’export, può quindi essere utile capire come funziona, quali sono le regole dell’esenzione Iva estero nel caso di emissione di fattura a cliente estero residente in Paesi extra UE.

Fatturare all'estero: l’esenzione Iva estero, le fatture estere e l’esenzione Iva estero extra UE. L’emissione fattura a cliente estero.

Parlando di fatture estere attive nei confronti di Paesi extra UE il riferimento normativo è al D.P.R. n. 633/1972 e precisamente alle operazioni non imponibili ai sensi dell’art. 8. Trattasi in sostanza delle operazioni di esportazione di beni al di fuori del territorio nazionale e comunitario.

Per fatturare all’estero occorre innanzitutto distinguere tra due fattispecie principali: l’esportazione diretta e l’esportazione indiretta.

Nell’esportazione diretta il soggetto Iva nazionale effettua una cessione diretta nei confronti di un soggetto residente in Paesi extra UE provvedendo altresì al trasporto dei beni con mezzi propri od avvalendosi di mezzi di terzi incaricati.

Nell’esportazione indiretta il soggetto Iva effettua invece una cessione ad altro soggetto Iva nazionale denominato esportatore abituale e che si avvale della facoltà di acquisto senza il pagamento dell’imposta sul valore aggiunto certificando il proprio stato soggettivo al cedente con lettera d’intento.

Fatturare all’estero nel caso di esportazione diretta richiede il rispetto di tre condizioni per l’esenzione Iva estero:

  • L’effettiva uscita dei beni dal territorio comunitario con relativa prova documentale;
  • La spedizione a nome del cedente;
  • Il trasferimento di proprietà dei beni.

Nel caso delle fatture estere nei confronti di cessionari residenti in Paesi extra UE ci sono inoltre alcuni adempimenti amministrativi in capo al cedente.

Nell’ambito dell’esportazione diretta l’emissione di fattura a cliente estero extra UE la cessione è non imponibile Iva ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera a) del D.P.R. n. 633/72.

Fatturare all'estero: l’esenzione Iva estero, le fatture estere e l’esenzione Iva estero extra UE. L’emissione fattura a cliente estero.

Impropriamente spesso si parla di fatturare all’estero in esenzione Iva estero, in realtà ai fini della normativa Iva l’operazione è non imponibile e non esente, all’atto pratico non c’è Iva in entrambi i casi, cambia la dicitura da riportare in fattura, nella sostanza però i riflessi conseguenti in termini di contabilizzazione e nella dichiarazione annuale Iva sono molto diversi.

Le operazioni esenti Iva confluiscono nel calcolo del cosiddetto pro-rata Iva di indetraibilità, in termini semplici a fronte di un certo ammontare di operazioni attive esenti non viene riconosciuta una corrispondente percentuale di Iva acquisti in detrazione. Le operazioni non imponibili Iva ai sensi dell’articolo 8 invece non generano questo effetto.

Le fatture non imponibili Iva emesse per operazioni extra UE rilevano come operazioni attive ai fini del nuovo spesometro (più correttamente denominato comunicazione dei dati delle fatture) e devono pertanto essere incluse nella trasmissione dei dati indicando come natura delle operazioni il codice N3.

Fatturare all'estero: l’esenzione Iva estero, le fatture estere e l’esenzione Iva estero extra UE. L’emissione fattura a cliente estero.

Per quanto riguarda gli adempimenti connessi ai nuovi obblighi di fattura elettronica in vigore dal 01/01/2019 per fatturare all’estero è possibile fare riferimento a questo articolo del Blog:

Adempimenti di fatturazione elettronica per l’export

Fatturare all’estero con operazioni extra UE implica inoltre il chiarimento di un altro concetto in termini di fattura commerciale, la partita Iva con l’inclusione nell’archivio Vies non è necessaria. L’iscrizione nell’archivio Vies è necessaria esclusivamente per le operazioni all’interno della UE.

Per fatturare all’estero occorre inoltre la presentazione di specifici documenti alla dogana di partenza ed a quella di destinazione. La tipologia dei documenti che risultano necessari è diversa a seconda del paese di destinazione.

Nella Guida che è disponibile nell’area download viene trattata in modo specifico la problematica della nomenclatura tariffaria e dei dazi doganali.

La fattura commerciale rispetto ai sui contenuti tradizionali previsti dalla nostra normativa fiscale deve essere integrata con le specifiche necessarie per la dogana e deve essere predisposta in tre copie nella lingua del paese di destinazione oppure in Inglese.

La fattura commerciale deve poi essere accompagnata dai documenti di trasporto e dai certificati di conformità della merce, anche questi documenti variano in relazione al paese di destinazione.

Fare export in Russia come iniziare: il tutorial guidato per impostare la propria strategia. Import export come iniziare.

Per un approfondimento sulla bolletta doganale è possibile fare riferimento al seguente articolo del Blog:

Bolletta doganale export e codici doganali

Per un approfondimento sugli adempimenti degli esportatori abituali è possibile fare riferimento al seguente articolo del Blog:

Adempimenti esportatori abituali

Per un dettaglio relativo alle cessioni di beni extra UE verso la Federazione Russa è possibile fare riferimento al seguente articolo del Blog:

Export Russia documenti e certificati

Valuterebbe un’offerta per i Suoi prodotti?

Fare export in Russia come iniziare: il tutorial guidato per impostare la propria strategia. Import export come iniziare.

E’ inoltre possibile scaricare la Guida nell’Area Download:

Area download per scaricare Gratis la Guida al mercato russo e con la spiegazione delle tre regole fondamentali su come vendere in Russia.

Fatturare all’estero: guida extra UE

Fatturare all’estero: l’esenzione Iva estero, le fatture estere e l’esenzione Iva estero extra UE. L’emissione fattura a cliente estero.

Export Russia documenti: dalla fattura commerciale alle certificazioni obbligatorie che devono accompagnare la merce, un aiuto per l'export Russia documenti

L’ARTICOLO E’ INTERESSANTE? E’ POSSIBILE FARE DOMANDE!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>