Come fare export, strategie di vendita e organizzazione per vendere all’estero. Import export come iniziare: competenze commerciali logistiche, di marketing

Come fare export: strategie di organizzazione per vendere all’estero

Come fare export, in questo articolo del Blog cercheremo di comprendere le strategie di organizzazione per vendere all’estero, quali sono le competenze logistiche, tecniche e di marketing necessarie, ovvero import export come iniziare.

 Come fare export: la strategia organizzativa per vendere all’estero

Ogni strategia aziendale necessaria a comprendere come fare export e vendere all’estero richiede una struttura organizzativa coerente, questa è la prima regola fondamentale del management, quindi come è necessario strutturarsi per vendere all’estero? Cerchiamo di rispondere a questa domanda.

Per comprendere come fare export nei mercati esteri occorrono le seguenti competenze:

  • commerciali;
  • logistiche;
  • tecniche;
  • di marketing.

Come fare export: ci possono essere varie soluzioni organizzative, ma parlando di import export come iniziare c’è una regola generale: occorre un’unità organizzativa responsabile del processo di export.

Import export come iniziare: un primo step per fare export può essere rappresentato dalla possibilità per l’azienda di dotarsi di un junior export manager, ovvero una figura professionale che ha le competenze di base per fare export nelle piccole imprese che si trovano all’inizio del processo di internazionalizzazione.

Al crescere dell’impegno nel vendere all’estero, l’impresa avrà poi necessità di un export manager, ovvero una figura professionale specializzata che sia responsabile di tutte le strategie di vendita all’estero e di organizzazione, ovvero dalla pianificazione alla fase operativa.

Il passaggio organizzativo successivo relativo al come fare export e vendere all’estero è quello di costituire un vero e proprio ufficio export, inoltre le imprese più grandi, quelle cioè che operano su più mercati esteri, possono infine valutare l’utilità di istituire delle divisioni per fare export in aeree geografiche specifiche.

Un’alternativa organizzativa su come fare export è quella di avvalersi di professionisti esterni per vendere all’estero.

Import export come iniziare: le piccole imprese all’inizio del loro processo di internazionalizzazione possono ad esempio avvalersi di un temporary export manager

In ogni caso comprendere come fare export sia che si disponga di un’organizzazione interna, sia che la piccola azienda decida di avvalersi di un’organizzazione esterna, nell’approccio ai mercati esteri un’organizzazione ben costruita è il primo passo per vendere all’estero.

Come fare export e vendere all’estero tramite intermediari

Come fare export, vediamo cosa è necessario:

  • competenze specifiche;
  • valide relazioni commerciali con il mercato.

Import export come iniziare: se alle piccole imprese mancano queste due prerogative organizzative per fare export la soluzione più immediata per capire come fare export è quella di utilizzare le seguenti figure professionali:

  • Operatori commerciali;
  • Intermediari specializzati.

Come fare export, strategie di vendita e organizzazione per vendere all’estero. Import export come iniziare: competenze commerciali logistiche, di marketing

Gli intermediari rappresentano la soluzione più semplice per le piccole imprese che hanno poca esperienza nel fare export ma possono costituire un’alternativa interessante anche per le aziende più strutturate a livello organizzativo per vendere all’estero nei seguenti casi:

  • nuovi mercati;
  • mercati di difficile accesso;
  • mercati ad alto grado di rischio.
  • Come fare export, gli intermediari possono essere scelti sulla base di due parametri:
  • tipo di attività svolta;
  • caratteristiche organizzative.

Ma soprattutto la distinzione più importante a livello organizzativo per vendere all’estero è tra:

  • intermediari che acquistano e rivendono i prodotti nel mercato estero, in questo caso l’impresa si solleva da molte responsabilità e sostanzialmente a livello organizzativo delega l’intero processo di gestione della transazione commerciale con l’estero riducendo costi, rischi e difficoltà gestionali conseguenti al comprendere come fare export. I limiti di questa modalità organizzativa per vendere all’estero sono rappresentati dal fatto che l’impresa rinuncia a controllare i canali di sbocco nel mercato estero ed in sostanza a controllare il mercato, alla propria visibilità aziendale, alla fidelizzazione dei clienti finali;
  • mediatori che si limitano a favorire la transazione, in questo caso l’impresa si fa carico dell’intero processo di vendita all’estero e sostiene quindi maggiori costi mantenendo inoltre la responsabilità del prodotto, nel fare export però trae maggiore profitto dalle transazioni commerciali nella vendita all’estero.

Per i lettori del Blog interessati a comprendere come fare export nel mercato della Federazione Russa e dell’Unione Economica Eurasiatica è possibile scaricare la Guida nell’area download:

Area download per scaricare Gratis la Guida al mercato russo e con la spiegazione delle tre regole fondamentali su come vendere in Russia.

L’ARTICOLO E’ INTERESSANTE? E’ POSSIBILE FARE DOMANDE!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>